• prova_slide2

Posts Taggati ‘articoli pilates’

Pilates-Principi

Pilates: i 6 principi base

Il pilates è un metodo di allenamento focalizzato sul miglioramento della fluidità dei movimenti e sul potenziamento del corpo in generale che nasce dall’idea di Joseph Pilates all’inizio del ventesimo secolo (nel 1920).
Il metodo del pilates non è solo esercizio fisico ma anche e soprattutto coordinamento fisico e mentale e il suo obiettivo principale è quello di applicare alle attività quotidiane i principi del pilates. Ad esempio, dopo una pratica costante, sarà il nostro stesso corpo a chiederci una giusta postura. Oltre ai benefici del pilates, di cui abbiamo già parlato, prima di approcciarsi al pilates o per conoscerlo meglio una volta iniziato, è bene conoscerne i principi.

I principi del pilates

Copyright 2018 – Yoga Pilates SSD – Tutti i diritti riservati

I principi del pilates

La concentrazione

La concentrazione è uno dei fondamenti del pilates. Ci insegna che è la nostra mente a guidare il corpo e non viceversa. L’armonia tra questi due elementi porta al benessere di entrambi. Per questo, nella pratica del pilates, stare attenti al modo in cui si fa ogni singolo movimento è molto importante perché ci permette di conoscere al meglio il corpo e come i nostri muscoli rispondono agli stimoli.

La respirazione

All’inizio della pratica del pilates ti verrà chiesto (o ti è stato chiesto se ti sei già approcciato/a alla disciplina) di rieducare il corpo alla respirazione. Potrà sembrare strano ma questo passaggio è fondamentale e a volte non è neanche semplice. Una scorretta respirazione provoca dolori cervicali, cefalee e stress. Il pilates insegna alcune tecniche di respirazioni utili affinché si possa ritrovare il benessere e mantenere l’attività fisica più a lungo. Infatti la respirazione deve essere coordinata con i movimenti, fluida e per lo più completa. Come fare? Concentrandosi sul respiro con inspirazioni ed espirazioni intere e ampie. Ogni volta che compiamo un ciclo completo di respirazione si rinnova l’aria nel nostro corpo e questo rivitalizza e dona nuova energia a tutto l’organismo.

Il controllo

Un altro principio importante del pilates è il controllo per il quale non si intende solo l’attenzione sul movimento specifico che si sta compiendo ma anche, allo stesso tempo, sulla postura generale.

La precisione

Il controllo permette una esecuzione precisa dei movimenti e migliora il bilanciamento di tutto il tono muscolare. Il pilates insegna a non trascurare i particolari, a lavorare con attenzione ad ogni singolo movimento senza accanimento ma con la giusta concentrazione.

La fluidità dei movimenti

Il pilates mira al raggiungimento dell’armonia. Per far ciò, oltre ad una corretta respirazione, è bene sviluppare fluidità dei movimenti. Un equilibrio tra dinamicità, energia, efficienza e controllo.

La stabilizzazione del baricentro

Per “stabilizzazione” si intende che tutti i movimenti dal centro si irradiano verso le estremità. Nel pilates ci sono degli esercizi predisposti a questo scopo che vanno a lavorare sulla regione addominale, lombare e dorsale. In questo modo si esegue la stabilizzazione.

Roll up – Roll down

A cosa serve?

Sebbene ricordi un tradizionale esercizio per gli addominali, il Roll Up non dev’essere eseguito in modo rapido, migliora si la forza addominale, ma lavora tantissimo sul miglioramento della flessibilità, mobilità e rinforzo della catena cinetica posteriore.

Come si esegue?

Sdraiati supini, gambe tese ed unite, piedi a martello, braccia tese all’indietro leggermente sollevate dal pavimento, con i palmi delle mani rivolti verso l’interno.

Roll Up: Inspirare e sollevare le braccia all’altezza degli occhi (90°); portando il mento al petto, sollevare il busto dal materassino e puntare le dita delle mani verso i piedi attivando gli addominali mentre lentamente stacchiamo ogni vertebra dal materassino, fino a portarci seduti sugli ischi.

Roll Down: Espirando, attivando la Power House e “risucchiando” l’ombelico verso la colonna, “srotolarsi” lentamente, e vertebra dopo vertebra portiamo la schiena verso il materassino, solo per ultimo riportiamo le braccia ben distese oltre la testa.

Varianti:

Inizialmente è meglio partire dalla posizione seduta, gambe flesse e lavorare solamente sulla discesa. È normale non riuscire subito ad eseguire l’intero esercizio codificato, ma esistono molte varianti ed esercizi propedeutici atti a rinforzare i giusti distretti. Le braccia, per esempio, anzi che parallele al pavimento possiamo portarle dietro la testa; i piedi possono essere sia in flex (martello) che in point (punta).

Più riusciremo ad acquisire mobilità della colonna e forza addominale, più facilmente riusciremo ad eseguire correttamente l’intero esercizio codificato.

STUDI PPM TORINO

Corso Tassoni 25, TORINO
Corso Orbassano 191/1, TORINO
Via Guarini 4, TORINO
Via San Secondo 72, TORINO

Tel e Cell

011.068.66.62 – 349.236.48.70
011.536.44.66 – 327.258.07.42
011.011.197.05.609 - 371.1812414
011.026.0584 - 392.0364089

Mail

info@yogapilates.it

Orari segreteria

le segreterie sono disponibili dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 20.00
PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO